I LUOGHI STORICI

La Casa-Museo di Cristoforo Colombo

La Casa-Museo di Cristoforo Colombo è il maggior simbolo culturale di Porto Santo e venne inaugurato il 20 Novembre 1989. Il museo rappresenta la casa dove probabilmente il capitano genovese visse per almeno un anno prima di partire per le Americhe e attualmente è conservato con lo stile e l’ambiente originale dell’epoca del famoso esploratore. Nell’edificio si possono osservare diverse mappe che riguardano gli itinerari marittimi dei viaggi di Colombo, alcuni oggetti d’epoca a lui appartenuti, repliche delle sue navi e diversi ritratti del personaggio eseguiti tra i XVI e il XX secolo. Sono presenti inoltre due depositi di cereali e una piccola parte di galeone che affondò nel 1757 vicino alla Baia di Guilherme, nella costa nord dell’isola. La Casa-Museo di Colombo è stata completamente restaurata ed è costituita da 2 edifici con differenti sale da visitare e scoprire poco per volta l’affascinante storia dell’esploratore genovese. www.museucolombo-portosanto.com

Chiesa Madre o Chiesa della Madonna della Pietà

La Chiesa Madre di Porto Santo è uno dei principali monumenti dell’isola da visitare, ma è anche conosciuta come Chiesa della Madonna della Pietà. L’importante monumento è stato incendiato e saccheggiato numerose volte dai pirati, ma venne ogni volta ricostruito seguendo lo stile solare dell’isola e oggi conserva al suo interno altari e dipinti bellissimi, opera di Martin Conrado e Max Romer. L’architettura della Chiesa è molto semplice e caratteristico, adornato con le tipiche azulejos portoghesi che ne determinano lo stile.

La cappella di Santa Caterina

La Cappella di Santa Caterina è famosa in quanto nel 1840 dedicò il suo terreno al primo cimitero civile portoghese. Questa cappella fu costruita utilizzando i resti delle mura derivati dalla demolizione della cappella di San Sebastian avvenuta nel 19° secolo.

Il Molo

Il molo di Porto Santo è datato 1935 ed è stato riparato più volte, utilizzando sempre pilastri rinforzati. Nel passato questo era il luogo di duro lavoro per i barcaioli e punto di incontro per partenze e arrivi, mentre oggi rappresenta invece una location piacevole e romantica dove poter ammirare bellissimi tramonti.