I PERSONAGGI

João Gonçalves Zarco

João Gonçalves Zarco nacque a Tomar e servì il re João I. Divenne cavaliere in Tangier dove, secondo la leggenda, perse un occhio e da qui deriverebbe il soprannome Zargo – che significa appunto “un occhio”. Un’altra versione afferma che il soprannome gli fu dato perché uccise un moro di nome Zargo, ma la versione più probabile è che Zargo era il suo nome reale che lui cambiò quando divenne Capitano di Funchal con tutti i titoli.

Cristoforo Colombo

L’esploratore genovese arrivo sull’isola di Madeira nel 1478 come agente di commercio del mercante genovese Paolo di Negro e iniziò ad esportare una grande quantità di zucchero verso l’Italia. L’esploratore genovese arrivo sull’isola di Madeira nel 1478 come agente di commercio del mercante genovese Paolo di Negro e iniziò ad esportare una grande quantità di zucchero verso l’Italia. Alla fine degli anni ’70 del 15° secolo, Colombo sposò Felipa Moniz, figlia di Bartolomeo Perestrelo e visse successivamente per un breve periodo sull’isola di Porto Santo. Trascorse però maggiormente i suoi giorni a Funchal e a Lisbona dove viveva il fratello cartografo. Probabilmente, verso il 1484, presentò al re João II il suo progetto di navigazione verso l’India dell’ovest, ma in ogni caso il suo progetto venne rifiutato dal re e così lasciò Castiglia accompagnato dal figlio Diego. Avendo raggiunto l’obiettivo di apprendere le tecniche di navigazione nell’Oceano Atlantico, Colombo ritornò velocemente a Porto Santo in occasione del suo terzo viaggio in America nel luglio del 1498. Curiosamente venne accolto malamente dalla popolazione di Porto Santo, che lo pensò inizialmente come una flotta di pirati.

Tristão Vaz Teixeira

Tristão Vaz Teixeira era un cavaliere al servizio di Infante Henrique che fu spedito per attività militari in Nord Africa. Fu sua l’idea di organizzare una flotta per Porto Santo e Madeira e successivamente divenne capitano di Machico nel maggio del 1440. Sposò Branca Teixeira ed ebbe 4 figli e 8 figlie. Uno dei suoi figli è conosciuto come “Tristão delle donne” per la sua destrezza con le signore.

Bartolomeo Perestrello

Fu governatore dell’isola di Porto Santo, che aveva scoperto, e proveniva da una famiglia di immigrati piacentini. Quando tornò in Portogallo divenne il consigliere municipale di Lisbona. Nella sua vita si sposò 4 volte e sua figlia fu la prima moglie di Cristoforo Colombo.